Presents

Scarpe

South, nient’altro che una straordinaria scarpa nautica [Designer’s Inspirations]

May 9, 2012
South

Di Abel Montserrat, designer Camper

La mia storia d’amore con il design della calzatura è iniziato quando ho incontrato uno dei fornitori del negozio di scarpe di cui all’epoca ero titolare. Mi ha chiesto di lavorare per lui come designer di scarpe. Fino a quel momento avevo solo disegnato qualche bozza per l’abbigliamento perché stavo studiando design della moda. Tuttavia, con la pratica e l’impegno ho imparato anche a disegnare scarpe, era l’unico modo per spiegare ciò che avevo in mente e trasformarlo in qualcosa di reale.

Quando stavamo lavorando a South , il nostro obiettivo era quello di trovare una scarpa estiva meno strutturata possibile, al fine di ottenere la massima flessibilità e comfort. La costruzione Kiowa, ideata dagli artigiani indigeni del Nord America e dal popolo Inuit, ci ha fornito le caratteristiche che stavamo cercando. Ciò significa che abbiamo dovuto lavorare con gli esperti Kiowa per ottenere i migliori risultati, perché questo tipo di costruzione richiede professionisti esperti per le cuciture.

 

South è stato ispirato da quello che abbiamo visto per strada. Quando iniziamo un nuovo progetto, analizziamo sempre quello che le persone indossano in giro per creare prodotti utili. Ma prendiamo anche questa ispirazione e ci lasciamo guidare dalla nostra intuizione, il nostro senso dell’odore e persino i nostri sogni. A volte salti giù dal letto e inizi a disegnare e, in un primo momento, il disegno sembra assurdo, ma poi si rivela un’idea fantastica.

L’abbiamo chiamato South perché questo tipo di scarpa è ispirata al mondo della vela. Inoltre, quando siamo partiti con l’idea di creare questo progetto, abbiamo voluto utilizzare i quattro punti cardinali necessari per navigare… e questo alla fine ci ha portato al nome della scarpa.

 

Disegno scarpe che mi piacciono e, nel caso delle calzature da uomo, cerco sempre di realizzare una scarpa che io per primo vorrei indossare. Di South amo l’autenticità. Credo che questo uso della tradizione artigianale aumenti il valore della scarpa. Ci permette di creare qualcosa di bello attraverso l’abilità e le conoscenze che i nostri antenati ci hanno tramandato. Forse è per questo che in realtà non mi considero un designer, quanto piuttosto un calzolaio, perché ci sono molti modi di fare le scarpe e conoscere e capire le varie costruzioni ci dona una grande libertà nella progettazione di una scarpa.

Se mi chiedete come mi piacerebbe indossare queste scarpe, la mia risposta sarebbe senza calze… e con i pantaloni!!! ;-)

Share the Story